Arrosti, Brasati, Stufati e Stracotti.

Tutti serviti con abbondanti contorni: patate al forno, verdure di stagione e l’immancabile polenta.

Come da nostra abitudine e tradizione, anche questi piatti prendono il nome dalla persona che li ha ispirati o che ci ha insegnato come cucinarli come, per esempio:

Brasato alla Mauro con polenta
Un piatto moto importante, perché riprende il nome del capostite della famiglia Sig.Mauro, nonno di Linda. La carne, prima di essere cucinata, viene fatta macerare nel vino rosso per almeno una nottata, con spezie e verdure. Dopo un’accurata rosolatura, viene pazientemente cotta in padella per ore. Quando è quasi pronta, viene aggiunta una crema ottenuta frullando il liquido e le spezie di macerazione. Sapore corposo e profumo intenso, sono le caratteristiche essenziali di questo morbido brasato.

Stracotto Eufrosia con polenta
Il nome di questo stracotto prende il nome da un’antica ricetta Francese, portata in Italia dalla simpatica Sig.a Eufrosia. All’interno della carne, prima della cottura, vengono pazientemente inseriti piccoli pezzetti di grana. Durante la lunga cottura a fuoco basso, 4/5 ore almeno, il grana rilascia il proprio grasso, ammorbidendo ed insaporendola la carne. L’aggiunta di alcune verdure di stagione durante la cottura, completa ed arricchisce questo fantastico piatto.